BEPPE COSTA al Caffè Modì

3 02 2010

Per gli appassionati ed i curiosi, un imperdibile evento, quello con Beppe Costa, al Caffè Modì di Mantova. L’autore siciliano, residente da tempo a Roma, non veniva al nord da anni, e lo fa ora per una breve tourné che toccherà, oltre a Mantova, le province di Verona, Brescia, Milano e Parma. Sarà a Mantova domenica 7 dicembre alle ore 19:00. Dopo una lunga carriera che lo ha portato a pubblicare libri di poesia, romanzi, a vincere il premio Alfonso Gatto, pubblicare numerosi autori con la sua Pellicanolibri, collaborare con tantissimi nomi noti della letteratura, passando per Arrabal e Jodorowsky, arrivando ad Adele Cambria, Alberto Moravia, Dario Bellezza, a tanti altri ancora, e dopo le battaglie per la Legge Bacchelli, Beppe Costa presenta ora il suo ultimo spettacolo di poesia, un doppio spettacolo “Anche ora che la luna” di cui è già uscito un CD realizzato col pianista Giovanni Renzo e che è in procinto di diventare un libro, e “Di me, di altri ancora”.

Siete tutti invitati a farci visita.





l’ODIN TEATRET di Eugenio Barba a Montichiari (BS)

9 09 2009

Sabato 12 settembre alle ore 21:00 al Garda Forum BCC del Garda di Montichiari (BS) grande evento di teatro con la più importante e prestigiosa compagnia-scuola di teatro a livello internazionale: l’ODIN TEATRET dalla Danimarca. L’attrice, regista e docente Julia Varley dell’Odin Teatret si esibirà nello spettacolo “IL CASTELLO DI HOLSTEBRO II”.

Nello spettacolo “Il Castello di Holstebro II” è il mondo che diventa sogno ed è il sogno che diventa mondo. Al suo interno una giovane donna e il suo eterno accompagnatore allaciano un dialogo che si svolge nello stesso modo in cui il pensiero si avventura nella logica contraddittoria dell’esperienza.

Come una farfalla dal bruco, una donna vestita di bianco nasce dal suo ironico ammiratore, diventa il suo ammiratore, parla con lui e si ripresenta come lui. Lui è sicuro, cinico, vivace; lei vive nell’acqua fra fiori e illusioni. Lui è magico e vitale, cambia drasticamente dimensioni, s’interessa agli spettatori, è curioso. Lei potrebbe vivere in un mondo di chimere, dove l’amore sorride di pura fantasia.

Lo spettacolo s’inoltra in un paesaggio mentale popolato dal Tempo, dai suoi cambi e le sue ripetizioni. Si perde in un labirinto di personaggi e situazioni alla ricerca di ricordi perduti.

L’ODIN TEATRET è stato fondato dall’italiano Eugenio Barba nel 1964, uno dei più grandi allievi di Jerzy Grotowski, grande Maestro del teatro del ‘900; l’Unesco ha proclamato l’anno 2009 “l’anno Grotowski”. Oggi Eugenio Barba è professore onorario in Università di tutto il mondo e gli attori dell’ODIN TEATRET, scelti da Barba perché esclusi dalle Accademie tradizionali, sono chiamati continuamente a svolgere seminari, spettacoli e conferenze in ogni parte del mondo.

L’organizzazione dell’evento è merito dell’Associazione Culturale “I Saggi e i Folli” che prosegue in questo modo la collaborazione con compagnie e scuole di alto livello già avviata con il Living Theatre di New York a maggio 2009. L’obbiettivo che si pone l’Associazione “I Saggi e i Folli” può essere così sintetizzato: “e alla fine scommetto che siamo tutti d’accordo su ciò che tutti desideriamo: un teatro che è semplice senza essere semplicistico, critico ma non disumano, che avanza come un fiume delle Ande i cui soli limiti sono quelli che lui stesso si pone.”
(Pablo Neruda)

Questo spettacolo conclude la collaborazione tra l’Associazione Culturale “I Saggi e i Folli” e l’ODIN TEATRET che dal 10 al 12 settembre ha dato vita al Garda Forum a: il seminario “L’eco del silenzio”, i due spettacoli-dimostrazioni “Il fratello morto” (10 settembre) e “L’eco del silenzio” (11 settembre) e lo spettacolo finale “Il Castello di Holstebro II”.

Tutte le info e prenotazioni: www.isaggieifolli.itinfo@isaggieifolli.it – 3334696961.





Emily e Sara alla “Fortezza delle donne”

21 07 2009

Una rassegna tra arte musica e spettacolo, tutti al femminile, che avrà come ospiti, domenica 26 luglio, ore 21, al Castello dei Pico di Mirandola, Sara Bellingeri ed Emily Pigozzi, il lato rosa della Confraternita dell’Uva.
Emily presenterà la raccolta poesia “Amore e oro”, Sara l’antologia di racconti “Le nicchie blu” e un’opera fresca fresca di pubblicazione: “Luci d’ombra”.
Sarà Roberta De Tomi a introdurle, anche se la parola andrà alla poesia, sia in versi che in prosa delle due giovani autrici. Sarà infatti la magia della loro scrittura la vera protagonista della serata. Momenti di evocazione, di vita, di cuore e di sentimenti, tanto più veri, perché tanto più vissuti.
Di seguito, ecco il programma della rassegna che inaugura questa sera.

La fortezza delle Donne

LA FORTE ZZA DELLE DONNE, CASTELLO DEI PICO, MIRANDOLA – 21-26 LUGLIO

Il Programma

Martedì 21 luglio  

Ore 19.30Prigioni del Castello dei Pico
Inaugurazione della mostra “Evoluzioni – viaggio metamorfico nel giardino dei ricordi”.
Espongono:

Alessia Baraldi

Chiara Agosti
Emanuela Fontana
Monica Bolognese

 Segue – Ore 21.30
3 donne in barca (e la quarta che non vuole salire…)- a cura del gruppo teatrale “Il Tentativo”

Mercoledì 22 luglio
Ore 21.30

La Donna e il Tango feat. Marco Lo Russo – Serata a cura del Bajotango

Giovedì 23 luglio –  ore 21.30
Pizzica e Taranta:
schegge di vita raccontate in musica con Compagnia della Vocata e gruppo di danza Le Tarantolate

Venerdì 24 luglio – ore 21.30
Frida Hyvonen live

Sabato 25 luglio – ore 21.30
Client live  (Uk)

Domenica 26 luglio – ore 21.00
Serata letteraria – Il lato rosa della Confraternita dell’Uva. 
Sara Bellingeri presenta  “Luci d’ombra” e  “Le nicchie blu
Emily Pigozzi presenta “Amore e oro”.

 Segue – ore 22
Esibizione del coro Mousikè.

Organizza: Circolo Culturale “Aquaragia” con la collaborazione del Comune di Mirandola e della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola.

Media partner: Radio Pico