Le classifiche di vendita

19 07 2009

Avete mai provato ad orientarvi sulle classifiche dei libri più venduti, poniamo, per la narrativa? Qui di seguito una selezione tratta da diverse fonti per l’ultima settimana. C’è da ridere. Eppure, mi dico, dovrebbero essere dati obiettivi visto che le royalties si basano sulle vendite (sul danaro notoriamente non si scherza e tra le poche cose certe nella vita oltre alla morte e alle tasse, c’è pure che per ogni singola copia venduta di cui sia stato emesso regolare scontrino fiscale esiste traccia alla SIAE). State sicuri infatti che gli autori conoscono perfettamente su base trimestrale l’esatto numero di proprie copie vendute per ogni singola edizione.
E allora perchè queste discrepanze, perchè non abbiamo accesso ai dati reali? E’ chiaro che ogni casa editrice e testata editoriale tira l’acqua al proprio mulino e non è lì che bisogna cercare.
Apparentemente dunque le classifiche che leggiamo SERVONO SOLO PER MODULARE L’OPINIONE DI CHI LE LEGGE contribuendo a creare (=indurre/pilotare) una artificiale percezione di successo (curiosità/voglia di acquistare)  là dove -magari- le reali vendite non sono così rosee.
Del resto nulla di nuovo sotto il sole. Pare che persino Brian Epstein per fare entrare in classifica il primo singolo dei Beatles avesse fatto incetta delle loro copie in tutti i negozi. E’ pur vero che dopo hanno fatto da soli. Vedremo quanti, fra i premi letterari che regolarmente appaiono nelle top ten, si riveleranno classici immortali della letteratura…

Giovanni

IBS
1 La danza del gabbiano Camilleri Andrea
2 La bellezza e l’inferno. Scritti 2004-2009 Saviano Roberto
3 Scusa ma ti voglio sposare Moccia Federico
4 Marina Ruiz Zafón Carlos, Mondadori
5 Io sono Dio Faletti Giorgio
6 Uomini che odiano le donne Larsson Stieg
7 Il ricatto Grisham John
8 Vaticano Spa Nuzzi Gianluigi
9 La ragazza che giocava con il fuoco Larsson Stieg
10 La regina dei castelli di carta Larsson Stieg

CORRIERE
1 Andrea Camilleri La danza del gabbiano
2 Tiziano Scarpa Stabat mater
3 Federico Moccia Scusa ma ti voglio sposare
4 Giorgio Faletti Io sono dio
5 Andrea Camilleri La tripla vita di Michele Sparacino
6 Margaret Mazzantini Venuto al mondo
7 Paolo Giordano La solitudine dei numeri primi
8 Antonio Scurati Il bambino che sognava la fine del mondo
9 Roberto Saviano Gomorra.
10 Donato Carrisi Il suggeritore

FELTRINELLI
# 1 La danza del gabbiano Andrea Camilleri
# 2 Stabat Mater Tiziano Scarpa
# 3 Marina Carlos Ruiz Zafón
# 4 La bellezza e l’inferno Roberto Saviano
# 5 Uomini che odiano le donne Stieg Larsson
# 6 Zia Mame Patrick Dennis
# 7 Scusa ma ti voglio sposare Federico Moccia
# 8 Vaticano S.p.A. Gianluigi Nuzzi
# 9 La ragazza che giocava con il fuoco Stieg Larsson
# 10 Io sono Dio Giorgio Faletti

AFFARI ITALIANI
1) “Caritas in veritate” di Joseph Ratzinger
2) “La danza del gabbiano” di Andrea Camilleri
3) “Scusa ma ti voglio sposare” di Federico Moccia
4) “Marina” di Carlos Ruiz Zafón
5) “Stabat mater” di Tiziano Scarpa
6) “Io sono Dio” di Giorgio Faletti
7) “Uomini che odiano le donne” di Stieg Larsson
8) “Vaticano Spa” di Gianluigi Nuzzi
9) “La bellezza e l’inferno. Scritti 2004-2009” di Roberto Saviano
10) “La ragazza che giocava con il fuoco” di Stieg Larsson

Annunci

Azioni

Information

5 responses

19 07 2009
Lukas

Se prima di scrivere ti documentassi meglio…
Intanto la classifica del Corriere non è quella generale, ma quella di narrativa italiana (come hai fatto a non accorgertene, ricopiandola? Ma non vedi che sono tutti autori italiani? Dovevi riportare la classifica generale, non quella settoriale). Poi quella di Ibs attualmente in rete si riferisce alla settimana dal 29 giugno al 5 luglio, non essendo stata ancora aggiornata (lo fanno ogni lunedì), mentre le altre classifiche si riferiscono alla settimana successiva.

22 07 2009
Lukas

Ritorno qui dopo quattro giorni e il blog mi dice che il mio commento è ancora in attesa di moderazione e quindi non è stato pubblicato.
Avevo fatto precise obiezioni alle classifiche che hai riportato (quella del Corriere non è la generale ma la parziale del settore “Narrativa Italiana”, e quella di Ibs si riferiva alla settimana precedente), mostrando da quali premesse inesatte ricavavi le tue considerazioni. In sostanza: per forza che ci sono discrepanze macroscopiche! La sciatteria è tua: hai messo insieme due classifiche aggiornate con una classifica scaduta e un’altra settoriale. Aggiungo che l’enciclica del Papa costa 2 (due) euro, quindi, come dire?, non è esattamente una concorrenza leale merceologicamente (giacché è di merci e vendita che stai parlando). Ma vedo che non hai risposto. Come mai? Forse preferisci le tue interpretazioni all’obiettività dei fatti. O forse sei semplicemente in vacanza.

22 07 2009
andyfante

ecco fatto: commenti moderati. sicuro che Giovanni sia impegnato in una delle sue mille faccende mi limito a dire che non è certamente un problema di obiettività. non entro nel merito dell’argomento poichè non seguo e non credo alle classifiche. risponderà sicuramente Giovanni, quando leggerà i commenti.

22 07 2009
Giovanni

Quanto astio, Lukas, quanta vis polemica…Ma non sono mica un santo! Scusa se ti prendo un po’ in giro, però se prima di postare una replica ti sforzassi di coglierne lo spirito e non i dettagli risparmieresti i tuoi strali per chi se lo merita e non spareresti a vuoto o su di me. Io non ho opinioni o interpretazioni, cerco semplicemente informazioni; sono settimane che eseguo sciattamente ricerche incrociate sui dati di classifica dei libri più venduti in Italia negli anni ’70 e mi sono reso conto che è estremamente difficile raccogliere dati comparabili anche sulle effettive vendite attuali. Aggiungo che non è un problema mio il ritmo col quale una classifica viene aggiornata; per tua soddisfazione allego comunque le classifiche globali sincronizzate di IBS e Corriere (di oggi, perchè è oggi che mi servono e non me ne frega nulla se escono di lunedì o gli anni bisestili): solo tre libri fra i primi 10 hanno postazioni uguali, quod erat demostrandum. Io mi pongo il problema della accessibilità alle informazioni: sei d’accordo che non sono dati facilmente estrapolabili o vuoi solo polemizzare con me? O sei uno di quelli che le scrive, le classifiche?
Con affetto
Giovanni
Ah, dimenticavo: debole argomento quello del costo del libro di Ratzinger perchè allora dove e con quali criteri poni il cut-off (vuol dire soglia) di prezzo per distinguere libri che possono competere commercialmente?
E qui vorrei chiudere la polemica e non replicherò ancora perchè il sito non serve a questo.

1 Andrea Camilleri La danza del gabbiano
2 Tiziano Scarpa Stabat mater
3 Federico Moccia Scusa ma ti voglio sposare
4 Carlos Ruiz Zafón Marina
5 Patrick Dennis Zia Mame
6 Giorgio Faletti Io sono dio
7 John Grisham Il ricatto
8 Benedetto XVI Caritas in veritate
9 Stieg Larsson Uomini che odiano le donne
10 Gianluigi Nuzzi Vaticano Spa

1 Vaticano Spa Nuzzi Gianluigi
2 La danza del gabbiano Camilleri Andrea
3 La regina dei castelli di carta
4 Marina Ruiz Zafón Carlos
5 La biblioteca dei morti Cooper Glenn, Nord
6 La ragazza che giocava con il fuoco
7 Il ricatto Grisham John
8 Io sono Dio Faletti Giorgio
9 Uomini che odiano le donne Larsson Stieg
10 La solitudine dei numeri primi Giordano Paolo

25 07 2009
Luca

In qualità di fondatore della Confraternita e di questo sito… chiedo gentilmente a tutti di tenere i toni della discussione sempre entro certi limiti.
Non siamo in tv, la rissa mediatica fa poco odiens…

Grazie della comprensione.

Luca Artioli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: